Come realizzare un bagno stile industrial

Realizzare un bagno stile industrial è una scelta pratica e funzionale, e spesso si rivela anche molto economica. La ragione è presto detta, l’industrial si basa sul riutilizzo e sul riciclo. È uno stile che richiama i tempi andati, ma che si adatta anche ad un nuovo concetto di modernità.
Entrare nella visione industrial significa addentrarsi in uno spazio lontano, quello in cui gli operai di fabbrica lavoravano senza sosta in condizioni degradanti. A quei tempi per andare in bagno erano concesse solo piccole pause a turno per vari gruppi. I bagni della fabbriche erano quindi molto spaziosi, e dovevano assicurare soprattutto essenzialità e praticità. Questo è ciò su cui ci si basa oggi per realizzare un bagno stile industrial.

Bagno stile Industrial: rivestimento e pavimento

Per realizzare un bagno stile industrial, dovete riuscire a ricreare quell’atmosfera un po’ urbana e “grunge” che si respirava in passato nei luoghi di lavoro.
Le pareti, una volta, erano costruite prettamente in metallo. Non solo perché era la scelta più economica, ma anche perché era un materiale che gli operai stessi lavoravano in fabbrica. Tutti i capannoni erano interamente realizzati in metallo, e così anche il bagno.
Potete riuscire a ricreare l’effetto metallizzato scegliendo colori scuri, tendenti al grigio. Possibile acquistare anche delle pitture ideate appositamente per dare quel tocco di metallo “spazzolato”, con effetti di luce e movimento. In alternativa, potrete scegliere di creare una parete con mattoni a vista oppure optare direttamente per il legno. Per i pavimenti valgono le stesse regole. Ma lo stile tende sempre a preferire l’effetto legno, oppure le classiche mattonelle in colore scuro. I colori maggiormente scelti per lo stile industrial sono bianco, grigio cenere, beige e grigio “sporco”.

Scelta del lavabo e scelta tra vasca o doccia

Scegliere il lavabo per un bagno stile industrial vi metterà davanti ad un bivio. La tipologia che lo stile richiederebbe è quella dei classici lavabi grandi e resistenti, di colore bianco tendente al panna. Un po’ come quelli che si trovavano nelle case negli anni ’70-’80.
Va però di moda anche inserire dei lavabi piccoli e moderni, di color legno, che comunque riprendono un design retrò. Meglio se rettangolari oppure ovali.
Sulla scelta tra vasca o doccia invece non si prescinde. Lo stile industrial richiede la presenza di una vasca spaziosa, dall’impronta vintage e molto essenziale. Quelle in stile freestanding sono la scelta ideale.

Complementi per il bagno

In merito ai complementi d’arredo, con in bagno in stile industrial non dovrete esagerare. Gli ambienti infatti richiedono un senso di essenzialità e di comfort.
Le pareti devono essere alte e ben visibili, e quindi vi sarà consentita al massimo qualche decorazione. Il ferro e il metallo sono i materiali più scelti per creare il design retrò. Potrete pensare di appendere delle mensoline in legno incastonate alla parete con dei tubolari di metallo che siano ben visibili.
L’illuminazione per lo stile industrial è molto importante. Dovrete riuscire infatti a creare quell’effetto un po’ “cupo” e affascinante. Potete farlo scegliendo delle lampadine a vista. O, per i più creativi, esistono ancora quelle lampade a parete di una volta, che possono essere appese e rimosse in ogni momento.

Stile 1 Stile Industrial Besidebathrooms Deghishop