venerdì, Luglio 30, 2021
HomeIlluminazioneLuci da giardino per creare atmosfere uniche

Luci da giardino per creare atmosfere uniche
L




Quando arriva la bella stagione cresce anche la voglia di stare nel proprio giardino, godendo del fresco che esso offre per rilassarsi, magari in compagnia, dopo le calde e intense giornate. Spesso il momento migliore per stare all’esterno e quello delle ore serali, quando il sole dà finalmente tregua e la temperatura si fa più gradevole. Certo è che per poter usufruire dei propri spazi esterni anche nelle ore in cui la luce naturale viene meno, è necessario che nel progettare il giardino siano compresi gli opportuni elementi di illuminazione, ognuno dei quali deve essere adatto al particolare contesto in cui è inserito.

 

Dove posizionare le luci?

Una delle funzioni principali delle illuminazioni per giardino è quella di consentire la percezione dello spazio e degli elementi che vi sono presenti. È importante infatti illuminare a dovere camminamenti, gradini, pavimentazioni presenti in giardino, anche per evitare spiacevoli incidenti. A questo scopo sono preferibili luci posizionate in basso, e dal momento che spesso esse devono rimanere accese a lungo è necessario che abbiano il minor fabbisogno di energia possibile. Le luci a led sono un’ottima opzione, e questo scopo possono essere usati per faretti incassati a terra oppure per luci con paletto.

Un caso diverso è quello in cui vogliamo mettere in risalto particolari elementi del giardino, come piante o altri oggetti di abbellimento. In questo caso, sceglieremo un’illuminazione a cono di luce, la cui fonte andrà posizionata nel modo adatto a creare l’effetto desiderato. Allo stesso modo, utilizzeremo una fonte dalla temperatura di colore giusta per il tipo di elemento che si intende valorizzare: una luce fredda è adatta per mettere in risalto il verde delle piante, mentre la muratura viene meglio esaltata da una luce calda.

Luci da giardino per creare latmosfera giusta
Luci da giardino per creare latmosfera giusta

Di tutt’altro tipo sono invece le luci da inserire nelle zone e strutture da abitare e condividere con gli altri, come gazebo, pergole, verande. In questo caso la soluzione giusta è una fonte di luce di tipo volumetrico, che si espanda in modo omogeneo e illumini volti e oggetti senza abbagliare. Adatte a questo scopo sono lampade a stelo o a sospensione dotate di opportuni paralumi o diffusori.

Un problema che è bene considerare, sia per ragioni economiche sia ecologiche, è quello legato al consumo energetico. Per ridurre al minimo questa voce è necessario dotarsi di fonti di luce a basso consumo, come lampade alogene, led, oppure lampade in grado di immagazzinare durante il giorno l’energia solare per funzionare nelle ore notturne. Anche l’utilizzo di un sensore di movimento applicato alla luce è spesso una buona soluzione per far sì che sia in funzione soltanto quando ce n’è bisogno concretamente.

Illuminazione esterna per giardini
Illuminazione esterna per giardini

 

Luci da giardino a led: resistenti, ecologiche e artistiche

Le luci a led trovano oggigiorno numerosi campi di applicazione spesso molto diversi tra loro, non solo per l’illuminazione del giardino. Quella led, infatti, rappresenta un tipo di tecnologia molto versatile che, per i notevoli vantaggi di cui dispone, si è diffusa molto presto e molto in fretta.

Il primo prototipo di led, infatti, è relativamente recente ed è stato sviluppato nel 1962 da Nick Holonyak un ex consulente della General Electric, nonché inventore statunitense, che attualmente collabora con l’università dell’Illinois. L’acronimo LED, tra l’altro inventato proprio da lui, rimanda al funzionamento di questo tipo di luci poiché significa “Light Emitting Diode”, ossia diodo che emette luce. La tecnologia led, infatti, si basa sul principio dell’elettroluminescenza ossia una particolare produzione di fotoni che deriva dalla combinazione di elettroni e materiale semiconduttore. Il diodo del LED è appunto composto da vari strati di varie tipologie di questo materiale e, una volta che viene attraversato da elettroni, produce luce colorata di colore giallo, rosso, verde e blu.

illuminazione giardino strip led rgb
illuminazione giardino strip led rgb

Parlando di arredamento e illuminazione del giardino, le luci a led hanno trovato l’applicazione ideale, poiché si tratta di un tipo di luce dalle tonalità intense e vivide. Chiaramente l’applicazione di questa tecnologia non si limita al puro uso domestico, ma, anzi, ha pervaso i più disparati settori. 

Le luci led sono infatti usate per effetti luce da discoteca, per fari di automobili e di semafori, per impianti luminosi e decorazioni di edifici esistenti e molto altro. Il pregio di queste luci è infatti quello di essere compatte, resistenti e ad alto risparmio energetico, caratteristiche che possono essere sfruttate positivamente in tutti quei settori che richiedano un impianto luminoso resistente e sicuro. 

I led da scegliere per l’illuminazione del giardino devono essere almeno di tipo IP65 o in alternativa IP67 o IP68. Questo tipo di led sono resistenti all’umidità, polvere e a sollecitazioni esterne come urti e vibrazioni. Gli effetti luce ottenuti con il led funzionano anche a temperature molto basse (fino a meno venti gradi centigradi).

Per creare un’atmosfera unica del proprio giardino si possono scegliere led RGB, e selezionare il tipo di colore in base alla serata tramite un semplice clic dal proprio smartphone.

Questa tecnologia è molto compatta e può essere contenuta in involucri di dimensioni molto ridotte e si stima che possa consumare fino ad un terzo di energia in meno rispetto alle lampade ad incandescenza. L’installazione di effetti luce a led in giardino non richiede avanzate competenze ed è soggetta ad una manutenzione priva di interventi straordinari frequenti: l’unica necessità che richiede è che il diodo sia correttamente collegato alla corrente elettrica, altrimenti la luce a led non funzionerà affatto.




- Pubblicità -

Leggi anche