lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeBagnoPiastrelle bagno: idee di stile e prezzi

Piastrelle bagno: idee di stile e prezzi
P




La scelta delle piastrelle è di fondamentale importanza per il design delle vostre camere.
Il pavimento, infatti, svolge un ruolo primario nella definizione dello stile e nel bilanciamento dei colori della vostra casa. E a quale stanza pensiamo per prima quando si parla dell’applicazione di questo rivestimento? Al bagno, ovviamente.
Di seguito una semplice guida ricca di idee per la scelta delle piastrelle per il vostro bagno moderno.

Idee piastrelle bagno

Come scegliere il colore delle piastrelle del bagno?

Per quanto riguarda la scelta del colore delle piastrelle bisogna tenere in considerazione una serie di fattori:

  • Grandezza della stanza: i colori scuri o troppo vivaci tendono a restringere il campo visivo, quindi, se l’obiettivo è allargare otticamente le dimensioni di un bagno piccolo, consigliamo di scegliere colori chiari e neutri.

bagno colori neutri

  • Stile della casa: è consigliabile non stravolgere completamente lo stile della vostra casa. Infatti, entrare in un bagno i cui colori si sposano con quelli del resto dell’abitazione darà subito una sensazione di equilibrio e di armonia.

Piastrelle contrasto

  • Praticità: se lo sporco è la vostra ossessione optate per colori né troppo chiari né troppo scuri, o in alternativa colori sfumati, per evitare che le eventuali macchie siano troppo ed immediatamente visibili. Fate attenzione anche al materiale delle piastrelle: in particolare, il gres porcellanato è facile da pulire e molto resistente, quindi molto adatto per rivestire il pavimento o le pareti del bagno.

Gres porcellanato

Quale tipo di piastrelle mettere nel bagno?

Ci sono diverse tipologie di piastrelle esistenti in commercio, ciascuna con caratteristiche e proprietà particolari:

  • Ceramica: è la tipologia più utilizzata per i rivestimenti dei bagni per la sua classica eleganza. Se smaltata, dura di più nel tempo ed impedisce la formazione di crepe e scheggiature.
  • Cotto: si tratta di una piastrella naturale composta da argilla ed acqua. Offre un’ampia gamma di formati (rettangolare, quadrata, ottagonale e così via) ed è possibile anche richiedere delle forme personalizzate. Essendo un prodotto artigianale, ogni piastrella risulta irregolare ed unica.
  • Gres: la caratteristica principale del gres è la sua resistenza agli urti e al deterioramento. Se investite in piastrelle di questa qualità sarete sicuri che dureranno nel tempo. In più, sono anche impermeabili e rendono più semplice la pulizia perché impenetrabili dai solventi chimici dei prodotti igienizzanti.
  • PVC: di nuova generazione, sono composte di un materiale molto resistente sia agli urti che al fuoco, inattaccabile dallo sporco, antiscivolo, antistatico ed isolante acustico. Tuttavia, il lato negativo è il loro aspetto estetico che non eguaglierà mai la bellezza e la brillantezza di un pavimento in ceramica.

Quanto costano le piastrelle per il bagno?

La prezzatura dipende molto dalle caratteristiche della piastrella, in particolare dalla dimensione, dalla forma, dai materiali utilizzati per la preparazione, dallo spessore e dalla resistenza.

  • Le piastrelle in ceramica, le più utilizzate, sono anche le più convenienti dal punto di vista qualità prezzo, con un costo che varia dai 2€ ai 10€/m².
  • Le piastrelle in gres sono generalmente la seconda opzione più richiesta per i rivestimenti dei bagni. Se il materiale è porcellanato il prezzo sale, ma indicativamente si oscilla tra i 13€ e i 35€/m².
  • Le piastrelle in monocottura sono le più economiche (9€-10€/m²), quindi sono l’ideale per chi desideri spendere il meno possibile, ma non sono le più indicate per i rivestimenti dei bagni in quanto non resistenti ai flussi d’acqua e non molto durevoli nel tempo. Vengono realizzate in un’unica cottura che fissa sia i materiali sia lo smalto contemporaneamente.
  • Le piastrelle in bicottura, invece, sono l’ideale per rivestire le pareti del vostro bagno. Le cotture in questo caso sono due: la prima fissa i materiali e la seconda fissa lo smalto. Grazie alla loro lavorazione risultano brillanti all’occhio ma anche in questo caso la resistenza non è ottimale. I prezzi oscillano tra i 12 e i 14€/m².

I prezzi indicati non includono la manodopera e si riferiscono ad un posizionamento standard, quindi in file parallele. Se si desidera una posa più particolare, ad esempio a mosaico o in diagonale, la spesa aumenta. È indispensabile chiedere un preventivo per assicurarvi di non superare il vostro budget.

Piastrelle mosaico

Speriamo di avervi chiarito le idee riguardo le piastrelle per il vostro bagno. Se avete domande non esitate a scrivere un commento.

I nostri suggerimenti non finiscono qui. Per approfondire leggi anche:

 




- Pubblicità -

Leggi anche