mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeAltroPorte blindate, come individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze

Porte blindate, come individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze
P




State pensando di ristrutturare la vostra abitazione e aumentarne anche la sicurezza? Allora la scelta migliore per quanto riguarda la zona di accesso alla casa, ovvero l’ingresso, è quella di puntare su una porta blindata, che porta in dote una notevole affidabilità e serenità, tenendo conto che il numero di malintenzionati nel corso degli ultimi anni è cresciuto notevolmente.

Sul mercato, come si può facilmente intuire, c’è davvero una notevole varietà di porte blindate tra cui indirizzare la propria scelta. È chiaro che ci sono modelli con ogni tipo di caratteristica, in grado di adeguarsi a qualsiasi esigenza. Proviamo a capire come individuare la soluzione che fa più al caso vostro.

 

La classe antieffrazione

Il primo passo è sempre quello di capire il livello di sicurezza della porta blindata rispetto al tentativo di effrazione. Tutto varia in base al contesto in cui si abita, ma non solo. Ad esempio, serve dotarsi di una porta interna caposcala all’interno di un condominio, oppure si ha la necessità di puntare su un portone blindato da collocare all’esterno. Tra i vari fattori che possono incidere in fase di scelta troviamo anche il livello di illuminazione, la facilità relativa all’accesso, la collocazione geografica e non solo. Il primo passo, in ogni caso, è quello di accertarsi, sentendo l’azienda che ha prodotto la porta blindata, se quel modello sia certificato e garantito dal punto di vista della sicurezza antieffrazione.

Sono sei le classi esistenti tra cui scegliere. Tale classificazione è stata attuata in relazione a vari test e verifiche che si sono basati su delle simulazioni di tentativi di malintenzionati di accedere a un appartamento dotato di porta blindata. Si va dalla prima classe, che prevede un livello di sicurezza decisamente basso e di solito si tratta di una tipologia di porta che viene usata come caposcala di magazzini oppure per le cantine, fino alla sesta classe. In quest’ultimo caso, si tratta di modelli dotati di altissima sicurezza, che vengono installati di solito presso le banche, in costruzioni militari oppure presso le ambasciate. Le classi 3 e 4 sono quelle che, nella maggior parte dei casi, riguardano le porte blindate installate nei condomini così come nelle case indipendenti.

 

L’isolamento acustico e termico

Uno dei fattori che possono maggiormente incidere in fase di scelta è rappresentato dal livello di isolamento, sia in termini acustici che termici, così come in generale rispetto alla protezione nei confronti di ogni tipo di agente atmosferico.

Come si può facilmente intuire, il livello di isolamento acustico e termico si adatta nello specifico a soluzioni come portoni blindati per esterni, che possono essere chiaramente maggiormente esposti anche all’azione degli agenti climatici. In ogni caso, si tratta di dati e aspetti peculiari anche per le porte blindate che vengono installate negli appartamenti all’interno dei condomini. Avere una porta blindata caratterizzata da un ottimo livello di isolamento acustico e termico, vuol dire essere riparati dagli spifferi, dal freddo, dalla polvere, ma anche da eventuali rumori che arrivano dal vicinato.

 

Il pannello della porta blindata

Un altro fattore che incide notevolmente in fase di scelta è rappresentato dal pannello. Si tratta di un aspetto che è strettamente correlato all’estetica della propria porta blindata. Grazie alle tecnologie più all’avanguardia che ci sono al giorno d’oggi, tra l’altro, c’è la possibilità di sviluppare una porta blindata che non sia non solo in grado di assicurare un altissimo livello in termini di sicurezza e resistenza, ma anche bella da vedere dal punto di vista estetico. All’interno dei condomini, è bene mettere in evidenza come la decisione circa il pannello esterno sia strettamente legata alle regole estetiche imposte in fase di assemblea condominiale o da quelle previste dal regolamento del condominio.




- Pubblicità -

Leggi anche