Un cavalletto da pittore che diventa appendiabiti

Cambiare la destinazione d’uso di un oggetto, anche non specificatamente destinato all’arredamento, per destinarlo a qualcosa di nuovo, di rinnovato, di utile al di là dell’utilità pensata in partenza è una pratica piuttosto comune nel mondo del design sostenibile. Pensate, ad esempio, al classico cavaletto da pittore, irrinunciabilmente in faggio massello (alcune varianti molto economiche sono realizzare in legni meno duri e meno pregiati), venduto generalmente al prezzo di 25/35 euro.

Molti non penserebbero mai di trasformarlo in un funzionalissimo servo muto da camera da letto – o in un appendiabiti freestanding da ingresso! – dove appendere qualsiasi tipo di indumento, dalla camicia al paio di jeans modaioli, dal tajeur da non spiegazzare al classico completo maschilo con cravatta annessa o papillon!

servo muto camera da letto 1

Et voilà! Ecco a voi un servo muto – o appendiabiti – di design, senza spendere un capitale, declinabile in ogni ambiente.. dal living alla camera da letto, dall’ingresso alla stanza dei ragazzi e, perchè no anche in bagno!

A volte basta davvero poco per dare un tocco di personalità ad una stanta aggiungendo originalità e funzionalità in un sol colpo!

Alzando un pò il prezzo, senza salire sopra le 100 euro, potremmo optare per artine professionali dotate di cassetto portatutto, sempre in faggio massello.